martedì 10 maggio 2011

Posso vendere le mie creazioni?Anche senza partita IVA?

COME TANTE DI NOI CREATIVE, SONO SEMPRE Lì A CHIEDERMI, MA SARA' SICURO ANDARE AI MERCATINI E VENDERE LE MIE CREAZIONI??? COSì APPENA POSSO CERCO SU INTERNET E CHIEDO IN GIRO A COMMERCIALISTI E NON SE IO POSSO VENDERE LE MIE OPERE E COSA DEVO FARE MATERIALMENTE PER ESSERE IN REGOLA. ALLORA DA TUTTE QUESTE RICERCHE SONO ARRIVATA ALLA CONCLUSIONE CHE CHIUNQUE REALIZZI QUALSIASI COSA RIGUARDANTI LE ARTI VISIVE (PITTURA, SCULUTA, GRAFICA, FOTOGRAFIA..) LO DEVE CONSIDERARE COME FRUTTO DEL PROPRIO INGEGNO. 
IN ALTRE PAROLE "Quando si parla di vendita di creazioni, ci si riferisce sempre al Decreto Bersani 114/98  che definisce "non attività commerciale" la  vendita delle proprie opere dell'ingegno. Ma il decreto Bersani esclude tale vendita solo dall'obbligo di iscrizione al REC e relativi adempimenti.
Quindi, non regolamenta queste vendite ai fini fiscali.
Per sapere a quali adempimenti si è soggetti  è indispensabile distinguere se l’attività di vendita delle proprie creazioni sia occasionale o professionale. Come classificare quindi il reddito conseguito con la vendita di bigiotteria di propria produzione?
Considerando che un’attività è considerata abituale quando viene svolta regolarmente, in via continuativa ed in modo organizzato. I redditi conseguiti dall’attività occasionale di vendita di bigiotteria vanno dichiarati come redditi diversi poiché non possono essere configurati né come redditi d’impresa né come redditi di lavoro autonomo. Non bisogna superare il tetto di € 5.000 annui di vendita  per un durata non superiore a 30gg .
E’ però un pò difficile capire quando la vendita non è più occasionale e  bisognerebbe analizzare ogni caso singolarmente. Partecipare a 20 mercatini all'anno, per esempio, potrebbe già far diventare l’attività non più occasionale.
Chi vende le proprie creazioni artigianali occasionalmente (mercatini, conoscenti etc.) è soggetto ad adempimenti formali estremamente ridotti (deve solo emettere una ricevuta al cliente) e può farlo senza avere partita IVA. Semplicemente bisogna annotarsi i ricavi, cioè quanto si è incasso nell’anno  per le vendite ed il totale andrà indicato in dichiarazione dei redditi come reddito diverso (quadro RL dell’Unico) dove verrà assogettato a tassazione."


QUINDI RIASSUMENDO:

1) SE IO HO GIà UN ALTRO LAVORO, MA IL MIO HOBBY è QUELLO DI CREARE COLLANE, QUADRI O FOTO, E UN COMMITTENTE MI CHIEDE DI VENDERE UNA MIA OPERA, IO POSSO VENDERLA, L'IMPORTANTE CHE IL MIO LAVORO PER QUESTA PERSONA NON SIA CONTINUATIVO E CHE NON SUPERI 5000 € L'ANNO.
2) POSSO VENDERE E PER STARE TRANQUILLA DOVREI FARE AL COMMITTENTE UNA RICEVUTA FISCALE SENZA PERò CALCOLARE L'IVA, E SEGNARE TALE RICAVO PER POI INSERIRLO NELLA VOCE "REDDITI DIVERSI" QUANDO SI FA LA DICHIARAZIONE DEI REDDITI. (QUINDI CREDO CHE SI DEBBA ACNHE CONSERVARE LE FATTURE D'ACQUISTO DEI MATERIALI... BOH...)
3) DURANTE I MERCATINI CONVIENE AVERE UN'AUTORIZZAZIONE DAL SINDACO O DAL VIGILE DEL LUOGO E DARE A TUTTI I COMMITTENTI LA RICEVUTA FISCALE
4) NEL CASO IL MIO REDDITO PER LA VENDITA DI OPERE DI MIO INGEGNO SUPERI I 5000 € L'ANNO DEVO OBBLIGATORIAMENTE APRIRE PARTITA IVA.

C'è SOLO UN PUNTO CHE NON MI è CHIARO: POSSO VENDERE LE MIE CREAZIONI IN UN NEGOZIO??E SE SI COME EFFETTUARE LA TRANSAZIONE? COME SCARICA L'IVA IL PROPRIETARIO DEL NEGOZIO? 

SPERO DI ESSERE STATA CHIARA E SPERO ANCHE CHE QUALCUNO RIESCA INVECE A RISOLVERE IL MIO DUBBIO. 


SE INVECE LA VOSTRA IDEA è QUELLA DI APRIRE UN'ATTIVITà E TAGLIARE LA TESTA AL TORO, NEL BLOG C'è UNA PICCOLA GUIDA PER VOI  "CONSIGLI PRATICI" PER TUTTI.
MICHELA

4 commenti:

Magike Mani ha detto...

Ho un premio per te, fai un giretto da me se ti fa piacere
ciao Grazia

Chiara ha detto...

Ciao,
io in merito alla vendita da privato a negoziante (quindi senza iva), avevo trovato questo... spero possa esserti utile

ciao ciao
Chiara

Trilli ha detto...

Interessante il tuo blog, molto vario negli argomenti trattati! divento tua follower.

Se ti va passa a trovarmi!

www.misolleticaunidea.blogspot.com

Anonimo ha detto...

...si cara...però se vendi ad un negozio (e quindi vorrà scaricare iva) o pubblicizzi su negozi online non è più attività occasionale ma abituale e professionale...attenzione... :P

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails